Il magazine della cooperativa sociale Proges

Il magazine della cooperativa Proges

E’ partita la gestione di Proges di due strutture psichiatriche ad alta e media assistenza a Bergamo

Dal 1 gennaio 2024 sono partiti due importanti servizi di Proges nel campo della disabilità afferenti al Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’ASST Bergamo Ovest: la Comunità Protetta ad Alta assistenza “Le Coccinelle” di Martinengo (nella foto) e la Comunità Protetta a Media assistenza “Le Ghiaie” di Bonate Sopra.

Si tratta di due spazi in provincia di Bergamo dedicati al recupero e alla riabilitazione delle persone affette da disturbi psichiatrici.

L’affidamento quinquennale ha un importo complessivo di oltre 5 milioni di euro.

 

INTERVISTA – Giancarlo Anghinolfi (dg Proges) commenta il 2023 della cooperativa e le prossime sfide

 

Proges si è proposto all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Bergamo Ovest come un partner gestionale affidabile che opera oltre i confini regionali, pur mantenendo un forte legame con il territorio. Ciò favorisce la realizzazione di esperienze significative negli ambiti della socialità, dell’abitare e del lavoro, ovvero dei principali ambiti di vita attraverso i quali gli utenti possono sperimentare un cambiamento personale.

Per favorire l’integrazione degli utenti con il territorio saranno previste azioni concrete e spazi collaborativi che facilitino la co-progettazione. Questo approccio dinamico consente alle persone di esprimere pienamente il proprio potenziale all’interno della comunità.

I percorsi offerti sono concepiti in modo flessibile e personalizzabile in base agli obiettivi definiti per ogni ospite per i quali sono previsti specifici momenti di verifica. Sarà monitorata la qualità dei servizi erogati al fine del miglioramento continuo degli stessi” dichiara Saverio d’Aria, responsabile delle attività riabilitative e risocializzanti di Proges.

“Le Coccinelle” persegue il raggiungimento delle autonomie attraverso il potenziamento delle abilità perse o mai apprese. Situata in un contesto accogliente, la struttura, inizialmente concepita per 15, attualmente accoglie 12 pazienti. “Le Coccinelle” non si limita a svolgere attività interne e riconosce il valore dell’ambiente esterno per promuovere il benessere psicofisico dei suoi ospiti.

Tra le iniziative che vanno oltre le mura della comunità c’è la pesca. Questa attività è stata introdotta per migliorare lo stato di concentrazione e favorire la tranquillità mentale dei pazienti. La pesca, infatti, non è solo un passatempo rilassante ma anche un’opportunità per sviluppare la pazienza e la disciplina.

Tra le diverse attività proposte spicca il Gruppo Cucina, in fase di progettazione imminente, che offrirà un’esperienza culinaria e al contempo un’opportunità di socializzazione attraverso la condivisione del cibo.

 

Il Parma Calcio in visita ai Gruppi appartamento. E Giovanni li sprona con un discorso motivazionale!

 

Durante le stagioni primaverile e estiva partirà il Gruppo Giardinaggio e con esso momenti di contatto con la natura. Inoltre saranno proposte le attività creative dei Gruppo Lettura, Gruppo Espressivo e Gruppo Disegno con l’obiettivo di stimolare l’espressione individuale e collettiva.

La dott.ssa Francesca Massarotto, responsabile territoriale di Proges, ha sottolineato “l’importanza di mantenere la continuità nell’attuale quadro operativo delle strutture per garantire una transizione agevole sia per il personale che per i pazienti. Evitando cambiamenti dirompenti, l’attenzione si sposterà gradualmente verso l’introduzione di modelli riabilitativi innovativi“.

I modelli innovativi rappresentano un assetto di migliorie (tecniche riabilitative e strumenti per l’assesment) che Manuela Polizzi, Business Area Manager “Inclusione” di Proges, ha ideato al fine di ridurre la discrepanza tra i vari territori e riallineare il personale verso un unico approccio riabilitativo orientato alla recovery dei propri assistiti.

La dott.ssa Massarotto ha espresso grande soddisfazione per aver conquistato la fiducia delle istituzioni e avviato una positiva collaborazione con l’ASST-Bergamo Ovest.

Ultime notizie

Contact Us